Dermatocalasi

La dermatocalasi é un eccesso di pelle, spesso associato ad erniazione di grasso orbitarlo (borse palpebrali). Non è una vera malattia, ma è solo espressione del rilassamento dei tessuti ed ha una valenza estetica. La correzione della dermatocalasi si ottiene asportando l’eccesso di cute in anestesia locale.
Il decorso postoperatorio è rapido e non doloroso: i primi due giorni c’è un discreto gonfiore che va trattato con impacchi di ghiaccio; poi l’edema si riassorbe rapidamente ed in 6°-7° giornata residua solo un 20% di gonfiore che necessita di un ulteriore paio di settimane per regredire completamente. Dopo una settimana, comunque, l’aspetto è accettabile e si può riprendere una normale vita di relazione.

La dermatocalasi si corregge con una blefaroplastica in anestesia locale sia per via transcutanea, con la formazione di una cicatrice ben camuffata, sia per via transcongiuntivale (senza cicatrici cutanee) magari in associazione a trattamenti di ringiovanimento della pelle. Nella correzione della dermatocalasi è imperativo non asportare troppa cute per non avere un arrotondamento del bordo palpebrale (occhio di bue) fino addirittura ad un vero e proprio quadro di retrazione palpebrale cicatriziale.

“Ogni uomo confonde i limiti del suo campo visivo
con i confini del mondo.”